fbpx

Salute e Sicurezza Lavoro: pubblicato il programma di vigilanza 2019 No ratings yet.

Il presente documento individua le principali linee di orientamento e di indirizzo per lo svolgimento dei controlli di competenza del personale ispettivo dell’INL in materia di lavoro, assicurazioni sociali obbligatorie e salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, nel corso dell’intero anno 2019.


Il presupposto d’una coerente programmazione annuale, volta a conferire efficacia all’azione di vigilanza, risiede nel continuo affinamento dell’usuale approccio strategico tendente a privilegiare la concentrazione delle risorse ispettive nel contrasto degli illeciti più significativi e di maggiore allarme economico-sociale, emergenti nelle diverse aree geografiche del territorio nazionale.

Ulteriori fattori assunti a necessaria premessa della ricercata incisività dei controlli consistono nel progressivo rafforzamento dell’uniformità e della coesione delle professionalità delle componenti ispettive degli Uffici territoriali – da conseguire anche attraverso percorsi formativi ad hoc – e nel miglioramento del grado di collaborazione con gli altri organi di controllo, con le parti sociali, le Autorità di Governo e gli altri principali attori del mercato del lavoro a livello locale.

Una consistente funzione di supporto per l’orientamento dell’azione ispettiva è infatti assicurata dalla condivisione delle informazioni che si realizza in sede di Commissioni regionali di programmazione INL-INPS-INAIL, come pure dalle attività e dalle relazioni degli Osservatori sulla cooperazione.

Il fine primario che si prefigge l’attività di pianificazione della vigilanza resta in ogni caso l’esercizio di un effettivo presidio del territorio e di una altrettanto tangibile prossimità ai soggetti del mondo del lavoro ed alle dinamiche che in esso si svolgono, a garanzia della tutela sostanziale dei diritti fondamentali dei lavoratori, della legalità e della adeguatezza delle condizioni di lavoro, anche sotto il profilo della salute e sicurezza.

La pianificazione delle azioni ispettive e il loro coerente svolgimento mirano perciò in primo luogo a contrastare i fenomeni del lavoro nero, del caporalato, dell’interposizione illecita di manodopera e della proliferazione di altre specifiche forme di sfruttamento che si traducono in fattispecie di dumping connesse all’utilizzo, a scopo elusivo, degli istituti previsti dalla vigente normativa in materia lavoristica.

L’attività programmata mirerà altresì ad assicurare la corretta applicazione delle nuove norme e il rispetto dei limiti introdotti dal c.d. “Decreto dignità” in materia di contratto a termine e di intermediazione, di pari passo con l’effettuazione di mirati controlli sulla legittima fruizione del “reddito di cittadinanza”.

Affinché la programmazione degli accertamenti ispettivi abbia a risultare aderente alle realtà delle varie aree del Paese, resta infine confermato il ruolo dell’attività di intelligence posta in essere all’interno dei singoli Ispettorati territoriali, attraverso l’analitica mappatura preventiva degli illeciti e delle criticità che contraddistinguono i diversi ambiti geografici, tenendo conto della continua evoluzione del mercato del lavoro e del tessuto imprenditoriale di riferimento.

Fonte: https://www.ispettorato.gov.it/it-it/notizie/Documents/Documento-di-programmazione-vigilanza-INL-2019.pdf


Per approfondire..

leggi il documento intero pubblicato sul sito dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro.


Vuoi saperne di più?

Logica Fiscale è in grado di supportare l’impresa nella gestione completa di tutti gli adempimenti di legge in materia di sicurezza sul lavoro di cui al D. Lgs. n. 81/2008 con soluzioni create su misura per ogni tipologia di impresa.

Richiedi un preventivo

oppure scrivici in chat (in basso a destra). Un nostro incaricato sarà a disposizione per rispondere alle tue domande.

Please rate this

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*